• 5CentroStudiHeliopolisPesaroBorges1977
  • “BORGES
  • A
  • PESARO”,
    Maggio 1977.  

  • “L’angolo della poesia”,  
    Rocca Costanza, (Pesaro), 21 Luglio 2016. 
    di
  • Sandro Giovannini
  • Il 21 Luglio 2016 a Rocca Costanza (Pesaro), nell’ambito della Rassegna “L’angolo della Poesia”, ideata e ben diretta da anni da Giuseppe Saponara e nella serata dedicata a Borges, sono intervenuto, di fronte ad un notevole pubblico ed in presenza di altri cari amici, per ricordare l’evento che nel Maggio del 1977,

 

  • portò il grande argentino a Pesaro, ospite per 5 giorni del Centro Studi Heliopolis.  Dopo Fernando Savater e Marco Bechis, il primo a rilevarne in generale la misura poetica e filosofica, il secondo i particolari legami col cinema, ho potuto tratteggiare motivi e circostanze di quella meravigliosa esperienza, comunitaria e personale.  Ho cercato di ripercorrere i motivi del perché Borges accettò di sottrarsi, per un tempo così rilevante, al grande circuito mediatico che allora (come ora) utilizza, devia, mistifica... Ho sottolineato che, al di là della pur importante consegna del premio “Labirinto d’Argento”, che fu poi assegnato, negli anni successivi ad altre  personalità e della serata/incontro a cui partecipò un pubblico straripante e dove Borges esordì dicendo “Il labirinto non è caos ma ordine”, ciò che ci sembrò allora più rilevante fu farlo finalmente parlare a lungo e con programmata discrezione, con molti intellettuali nostri amici, che, amandolo da tempo, non avrebbero, in altra circostanza, neanche potuto avvicinarlo.  Una “gestione comunitaria” di quella splendida occasione che fu segno precoce di una nostra vocazione che si è andata confermando poi negli anni a seguire...